Lesioni fungine della lamina ungueale

Una lamina ungueale sana è sempre trasparente, incolore e la sua superficie è liscia. Vale a dire, grazie ai capillari situati sotto la lamina ungueale, che brillano attraverso di essa, sembra rosa. Ma per qualche ragione, a volte iniziano a comparire macchie bianche o gialle nello spessore dell'unghia, che, aumentando, assumeranno la forma di solchi longitudinali. Spostandosi lentamente dal bordo libero alla cuticola, acquisiranno gradualmente un colore giallo ocra. Collegandosi tra loro, aumentando di dimensioni, sono in grado di catturare l'intera lamina ungueale fino alla piega ungueale posteriore. A causa dello sviluppo di masse cornee nell'area del letto ungueale, l'unghia diventa più spessa, il bordo libero dell'unghia può separarsi dal letto ungueale. Presto la lucentezza scompare all'unghia, il bordo libero diventa frastagliato. In alcuni pazienti, la lamina ungueale può separarsi dal letto, esponendo un accumulo di masse cornee sbriciolate. Il colore delle unghie colpite varia dal giallo-marrone al grigio.

tipo di fungo dell'unghia del piede

Tutti i cambiamenti descritti si verificano più spesso con onicomicosi. Questo termine è apparso nel 1854 per riferirsi a lesioni ungueali causate da funghi patogeni. L'onicomicosi è una malattia delle unghie abbastanza comune; si verifica nel 10-20% delle persone. Le infezioni fungine dei piedi sono più comuni nei paesi con climi freddi. Ma le scarpe scomode e strette creano vantaggiosamente le condizioni per lo sviluppo dell'infezione, indipendentemente dalle condizioni climatiche. Il rischio di contrarre onicomicosi aumenta con l'età, pertanto l'onicomicosi si osserva più spesso nelle persone anziane. Fonti di infezioni fungine sono piscine, palestre, docce condivise, saune, spogliatoi, ostelli, calzature scomode che stringono la gamba, insufficienza arteriosa o venosa, immunodeficienza, diabete mellito. E ovviamente puoi essere infettato in una sala pedicure o manicure. L'onicomicosi delle mani, in particolare quelle causate da funghi simili a lieviti, è più comune nelle donne che tengono le mani nell'acqua o nell'acqua saponata per lungo tempo, lavorano con zuccheri, latticini o antibiotici.

Nella maggior parte dei casi, le unghie sono colpite da dermatofiti, molto spesso funghi simili a lieviti e, meno spesso, muffe. I principali agenti causali dell'onicomicosi sono i funghi dermatofiti. La loro quota è fino al 90% della massa totale di infezioni fungine. Gli agenti causali più comuni di onicomicosi sono T. rubrum (circa l'80% dei casi) e T. mentagrophytes var. Interdigitale (10-20%). Di norma, colpiscono prima gli spazi tra le dita e poi le unghie stesse. Pertanto, è importante evitare le infezioni della pelle. La candidosi si può contrarre per contatto con alimenti ricchi di carboidrati. Anche i funghi della muffa vivono nel terreno, quindi l'agente eziologico dell'onicomicosi della muffa è nell'ambiente esterno e più spesso si unisce a un'unghia già cambiata. Molti scienziati ritengono che questa malattia non sia molto contagiosa.

La divisione clinica dell'onicomicosi è associata alla possibile penetrazione del fungo nell'unghia. Si distinguono l'onicomicosi subungueale distale-laterale, superficiale bianca, subungueale prossimale e distrofica totale. Molto spesso, i funghi patogeni si depositano nello spazio subungueale. Da qui, sono in grado di penetrare nel letto ungueale. Sotto l'influenza dei dermatofiti, le cellule epiteliali del letto ungueale producono cheratina morbida, che si accumula e solleva la lamina ungueale. L'ipercheratosi è caratterizzata da un colore biancastro del sito della lesione. La cheratina delicata favorisce l'aumento della crescita dei funghi - un circolo vizioso. La lamina ungueale, costituita da cheratina solida, all'inizio non cambia, ma in seguito i dermatofiti creano una rete d'aria di tunnel, e dopo che questa rete diventa abbastanza abbondante, l'unghia perde la sua trasparenza. L'infezione si diffonde spesso lungo i solchi longitudinali dell'unghia. L'infezione da funghi della matrice - la zona di crescita - provoca vari cambiamenti degenerativi nell'unghia.

Rubromicosi (l'agente eziologico T. rubrum) colpisce le unghie dei piedi e spesso le mani. Più del 90% dei pazienti ha un aumento della secchezza e un aumento della cheratinizzazione della pelle delle mani e dei piedi. Pur mantenendo la loro forma e dimensione, le lamine ungueali possono ricoprirsi di macchie e strisce bianche o gialle. Non ci sono sensazioni spiacevoli con questa malattia, inoltre, i pazienti non sempre notano questi cambiamenti (tipo normotrofico). Con il tipo ipertrofico, è possibile un significativo ispessimento delle lamine ungueali a causa dell'accumulo di masse cornee sotto di esse. Diventano opachi e si sbriciolano facilmente. Con tali cambiamenti nelle lamine ungueali, i pazienti spesso lamentano dolore alle dita schiacciate dalle scarpe quando camminano. Con la rubromicosi, le unghie sono significativamente ispessite e piegate, simili agli artigli di un uccello (onicogrifosi micotica). Con il tipo di lesione onicolitica, le lamine ungueali si assottigliano e spesso, già all'inizio del processo, dal lato del bordo libero, si separano dal letto ungueale. La parte staccata diventa opaca e spesso si trasforma in un colore grigio sporco. La parte prossimale dell'unghia, specialmente situata più vicino al foro, mantiene a lungo il suo colore naturale. Strati di masse ipercheratosiche, piuttosto sciolte si formano sulle aree esposte del letto ungueale.

L'epidermofitosi si sviluppa spesso in pazienti con aumento della sudorazione dei piedi. L'epidermofitosi spesso inizia sul lato dei bordi liberi o laterali del primo o quinto dito. L'agente eziologico del piede d'atleta (T. mentagrophytes var. Interdigitale) è uno dei patogeni fungini più aggressivi delle infezioni delle strutture cornee.

Funghi lieviti Candida spp. rappresentanti della normale microflora umana. Studi europei mostrano che l'infezione da candida provoca onicomicosi dei piedi nel 5-10% e delle mani nel 40-60% dei casi. La malattia si verifica quando il sistema immunitario è indebolito e la normale composizione della microflora è disturbata. L'onicomicosi da candida si sviluppa spesso nelle persone che soffrono di diabete mellito, obesità, ridotta funzionalità tiroidea. Con la candidosi, il rossore e il dolore delle pieghe ungueali precedono la sconfitta delle lamine ungueali. L'infiammazione, il cambiamento di forma, l'ispessimento delle creste porta alla separazione della cuticola dalla superficie della placca. Di conseguenza, i funghi entrano nella matrice ungueale e da lì penetrano nella placca e nel letto ungueale. L'onicomicosi, combinata con paronichia, si osserva anche con infezioni non dermatofitiche, ad esempio streptococciche.

Sono note più di 40 specie di muffe, agenti causali di onicomicosi. Alcuni di loro sono abitanti del suolo che si trovano ovunque nell'ambiente e infettano le unghie sane. Ma più spesso le unghie già cambiate si infettano. Questi cambiamenti possono essere causati da dermatofiti o verificarsi a causa di uno dei tanti processi distrofici che portano alla deformazione e, soprattutto, una violazione della microstruttura sia del letto ungueale che dell'unghia stessa.

L'onicomicosi causata da muffe di solito compare sui piedi. Il quadro clinico può esternamente corrispondere a cambiamenti in varie dermatosi, ad esempio la psoriasi, che porta a errori diagnostici e trattamento inefficace. Pertanto, è necessario eseguire test di laboratorio. La parte interessata della lamina ungueale viene trattata con soluzioni speciali ed esaminata al microscopio. La diagnosi è confermata dal rilevamento dei filamenti di micelio del fungo patogeno. Il tipo di agente patogeno viene stabilito quando si coltiva una coltura del fungo su un mezzo nutritivo.

L'onicomicosi non scompare spontaneamente. Se non trattata, l'infezione può iniziare rapidamente a colpire le unghie una per una. Per il trattamento vengono utilizzati farmaci antifungini speciali esterni e sistemici (per somministrazione orale).

Trattamento delle infezioni fungine delle unghie

Secondo i dati, la lamina ungueale sulle mani cresce di 2-4, 5 mm al mese e sulle gambe una volta e mezza più lenta. Una lamina completamente ungueale sulle mani può ricrescere in 4-5 mesi e sulle gambe in 11-17 mesi. Le unghie su dita diverse crescono a velocità diverse; le unghie dei piedi crescono più lunghe di altre. Poiché le unghie crescono lentamente, quando si analizza l'efficacia del corso del trattamento, non è necessario concentrarsi sulle condizioni esterne delle unghie, il risultato ottenuto può essere determinato solo dopo aver ricevuto i risultati delle analisi al microscopio e la semina. Gli agenti antimicotici sistemici non devono essere utilizzati più di quanto raccomandato nelle istruzioni se i risultati della coltura o della microscopia diventano negativi. Altrimenti, puoi continuare il trattamento o cambiare l'antibiotico. La terapia esterna crea uno strato protettivo sulla superficie dell'unghia, con un'alta concentrazione di agente antimicotico. Il principale vantaggio della terapia locale è la sicurezza, l'assenza di effetti tossici e collaterali.

Lo svantaggio della terapia esterna locale è il fatto che il farmaco non raggiunge sempre l'agente eziologico dell'infezione: il fungo, che si trova nella lamina ungueale e nella matrice. Per distruggere l'agente patogeno, la lamina ungueale viene rimossa o vengono prescritti farmaci per ammorbidirla. I farmaci usati esternamente, ad esempio le vernici, possono essere efficaci solo nelle prime fasi. Sono stati usati per molti mesi. Quando la matrice dell'unghia viene danneggiata con mezzi locali, è inefficace trattare l'onicomicosi. Inoltre, i pazienti non sempre seguono sistematicamente le istruzioni del medico. Se la maggior parte delle unghie è interessata, devono essere prescritti agenti sistemici.

Con un approccio sistemico al trattamento, i farmaci penetreranno nella superficie delle unghie attraverso il sangue. Molti di loro si accumulano nella matrice e vi rimangono anche dopo il completamento del trattamento. Limitazione della terapia sistemica - lo sviluppo di effetti collaterali e tossici, ad esempio l'epatite, associati a prolungati, molti mesi di farmaci. La terapia sistemica non è raccomandata per le donne in gravidanza o durante l'allattamento, con malattie del fegato o allergie ai farmaci. Attualmente sono comparsi moderni farmaci antifungini e metodi progressivi per il loro utilizzo, quindi il rischio di effetti collaterali e reazioni tossiche è stato significativamente ridotto. Sebbene permangano casi di inefficacia della terapia. Molto spesso sono associati all'infezione simultanea della lamina ungueale con vari tipi di funghi patogeni, concentrazione insufficiente del farmaco nella lamina ungueale (a causa dell'assorbimento alterato del farmaco nel tratto gastrointestinale del paziente, con diabete, obesità, scarso flusso sanguigno alle estremità) o se il paziente non rispetta il regime di assunzione del farmaco . . .

Nella scelta di un trattamento, sistemico o locale, è importante tenere in considerazione tutte le malattie presenti in parallelo, la resistenza dell'organismo, lo stato dei vasi delle estremità e le peculiarità del metabolismo. È molto difficile ottenere risultati rapidi e di alta qualità del trattamento dell'onicomicosi senza correzione del benessere generale, è molto difficile evitare ricadute e reinfezioni.

Al fine di ridurre l'incidenza di onicomicosi, è necessario effettuare un trattamento tempestivo delle malattie fungine della pelle, non indossare le scarpe di qualcun altro, monitorare l'igiene della pelle dei piedi e utilizzare farmaci antimicotici locali quando si visita regolarmente la doccia palestre, piscine e istituzioni simili. È necessario mantenere pulite le aree comuni, nonché effettuare controlli preventivi del personale e dei visitatori. Negli uffici di manicure e pedicure, è impossibile assistere e ancor di più trattare pazienti con onicomicosi. L'inventario necessario per il servizio clienti dovrebbe essere sterilizzato e i materiali usa e getta dovrebbero essere usati il più possibile.